Crisi CR7 e Messi, è la fine di un’era?

Crisi CR7 e Messi, è la fine di un’era?

Dopo aver dominato ed essere stati sul palcoscenico per oltre 15 anni, le prestazioni di Cristiano Ronaldo e Lionel Messi degli ultimi mesi sembrano l’inizio del declino dei due fenomeni, lo dicono i numeri e non solo.

I due fenomeni alla cerimonia del Ballon D’Or

NUMERI IN CALO

Quasi 1600 goal in due, dei numeri stratosferici che nessun giocatore aveva mai messo assieme, rendimento costante per oltre 15 anni, Ronaldo ha iniziato a brillare con il Manchester United nell’ormai lontano 2003, l’argentino invece nel 2004 con il Barcellona, ovviamente.

Quest’anno i numeri non aiutano di certo i due fenomeni: 8 goal e 3 assist in Premier League per Ronaldo in 20 partite, 2 goal e 7 assist in 14 gare per Messi in Ligue One.

THROWBACK, NUMERI SPAZIALI

Basti pensare che nella stagione 2011, il fenomeno argentino era stato in grado di registrare 50 goal e 19 assist in sole 37 partite e nel solo campionato di Liga spagnola.

La migliore stagione per rendimento del portoghese invece risale al 2014/2015, con 48 reti e 16 assist in sole 35 apparizioni, anch’egli nella Liga.

Tutti i 50 goal di Messi nella stagione 2011/12
Tutti i 48 goal di Ronaldo nella stagione 2014/15

FATTORE ETÀ?

È risaputo che in ambito sportivo l’avanzare dell’età spesso compromette anche il fisico dei giocatori e di conseguenza le loro prestazioni in campo.
Messi compirà 35 anni il prossimo 24 giugno, Ronaldo ha da poco spento 37 candeline.

Se le loro peggiori stagioni dal punto di vista del rendimento le stiamo vivendo proprio in questi ultimi anni, forse un motivo legato all’avanzata degli anni c’è, nonostante le ingenti somme di denaro che i due spendono per prendersi cura del proprio corpo (Ronaldo soprattutto).

Ronaldo pronto ad entrare nella vasca fredda dopo l’allenamento

TEMPO DI RIPOSO?

È il momento di prendersi una pausa, magari di trasferirsi in altri paesi per giocare in campionati con ritmi più blandi? (MLS, Cina)

Spesso i giocatori a fine carriera, anche tra i più forti e vincenti, decidono di provare questa esperienza oltreoceano, un esempio è Gonzalo Higuain, attualmente in forza all’Inter Miami, club di MLS.

Anche altri fenomeni del calibro di Andrea Pirlo, Ronaldinho e Alessandro Del Piero avevano preso la stessa decisione, giocando le ultime stagioni tra America e Australia.

Dopo tutti questi anni di successi, trasferte e impegni, magari è arrivata l’ora anche per i due fenomeni di rilassarsi e godersi di più la vita fuori dal rettangolo verde.

SPAZIO ALLE NUOVE STELLE?

Di certo negli ultimi anni sono emersi tanti fenomeni, pronti a dominare per il prossimo decennio a suon di goal e prestazioni monstre: Kylian Mbappe, 23 anni e 200 goal raggiunti lo scorso 5 gennaio, Erling Haaland, 56 goal in 57 gare con la maglia del Borussia Dortmund fino ad ora, classe 2000, sono i due esempi più eclatanti.

Il presente e il futuro del calcio mondiale

Per non parlare degli innumerevoli talenti della Cantera del Barcellona, ragazzi giovanissimi ma già titolari e nel giro della prima squadra.

ULTIMO SCONTRO?

Mancano pochi anni, il ritiro sembra essere vicino e nonostante Ronaldo abbia dichiarato di voler continuare ad alti livelli per molti altri anni, prima o poi si convincerà a metterci una pietra sopra, magari tornando in Portogallo e concludenti la carriera allo Sporting Lisbona, suo primo club.

Chissà se la sorte ci consentirà di assistere all’ennesima sfida (e forse ultima) tra i due fenomeni, in Champions League.

Di certo i due sanno cosa significa vincere e anche segnare nella competizione più importante al mondo: 135 goal per CR7 e 120 per la pulga.

La stagione è ancora lunga e piena di sorprese, vedremo cosa saranno ancora in grado di regalarci questi due campioni, giocate da fenomeni e determinanti oppure un calo e un declino finale a conferma degli ultimi anni altalenanti?

Pubblicato da sapienzasportiva

Sapienza Sportiva nasce per raccontare quotidianamente storie di sport tramite articoli brevi e veloci da leggere. Instagram: @sapienzasportiva